Home --> L'EPT: Storia dell'Ente provinciale per il Turismo di Napoli
 
Manifestazioni & Eventi

Nel 1954 il Presidente Prof. Maiuri si rese promotore di Spettacoli classici che si svolgevano, nell'arco del periodo estivo, nell'Anfiteatro degli Scavi archeologici di Pompei.
Va sottolineata la rilevanza artistica e culturale di tali rappresentazioni che riscontravano grande successo di pubblico italiano e straniero.
Su proposta dell'Amministrazione comunale di Napoli e sotto la Presidenza dello stesso Presidente Fiore, nel 1960 l'E.P.T. organizzò il gemellaggio di Napoli con la citta giapponese di Kagoshima.
Altra iniziativa di notevole importanza del Presidente fu l'apertura del "Centro Internazionale di Studi Archeologici "A. Maiuri" in Ercolano con degna sede in una delle più belle ville della zona, rendendo possibile l'alloggio e la preparazione didattica di folti gruppi di studenti stranieri unitamente a tutto un programma di attività volto a richiamare l'attenzione del mondo intellettuale sulla singolarità archeologica del complesso ercolanese.
Per svariati anni il Centro Maiuri è stato un polo di attrazione internazionale per studenti di archeologia provenienti da tutto il mondo che seguivano corsi specializzati presso il Centro stesso ubicato in prossimità degli Scavi di Ercolano e voluto dal Presidente Fiore per onorare la memoria del celebre archeologo Maturi, già Presidente dell'E.P.T. di Napoli.

Altra iniziativa di notevole rilevanza nazionale e internazionale sempre voluta dalla Presidenza Fiore furono gli "Incontri Internazionali del Cinema" con la partecipazione dell'Azienda A.S. e Turismo di Sorrento e Sant'Agnello la cui direzione artistica fu affidata dal critico cinematografico Gian Luigi Rondi di rilevanza internazionale. Essi furono istituiti nel 1963 sotto il Patrocinio degli Affari Esteri e gli auspici del Ministero del Turismo e dello Spettacolo ed hanno rappresentato, per tutti gli anni del loro svolgimento, un fiore all'occhiello dell'E.P.T. e l'unica manifestazione in Campania di respiro internazionale con la partecipazione attiva di delegazioni straniere impegnate in confronto culturale e tecnico con la cinematografia italiana ed innestando i motivi culturali nell'attrazione turistica.
La prima edizione ebbe luogo nel 1963. Dal 1966 gli "Incontri del Cinema" assunsero carattere monografico e furono dedicati, ogni anno, a cinematografie di singole nazioni.

Il CONSIGLIO deliberava sulle finalità principali dell'Ente: programmi di attività, bilanci, regolamento del personale, gli acquisti, le alienazioni e le locazioni dei beni immobili e su tutte le altre materie attribuitegli per competenza delle norme.

Il COMITATO ESECUTIVO era costituito dal Presidente dell'ente e da 6 consiglieri nominati dal singole nazioni.
Nel 1972, sotto la Presidenza Torino, fu istituito il "Premio Angelo Rizzoli per autori Cinematografici Italiani", sotto l'Alto Patronato del Presidente della Repubblica.
Tale iniziativa si svolgeva a Lacco Ameno ed era sorta per onorare la memoria dell'editore e produttore Angelo Rizzoli che tanto si era prodigato per la valorizzazione dell'Isola. L'intento dell manifestazione era quello di attribuire all'autore di una storia cinematografica e al suo realizzatore un premio intitolato alla memoria di Rizzoli.
In concomitanza di ogni manifestazione annuale per la consegna dei premi, venivano attuate iniziative di carattere culturale e cinematografiche.
L'iniziativa costituiva anche un momento di incontro per i rappresentanti del jet set internazionale e del mondo intellettuale e giornalistico.
Tra le manifestazioni di interesse nazionale va menzionato il Concorso Ippico Nazionale "Monte Faito" F.2 che si svolgeva nel campo ostacoli di Pian del Pero appositamente realizzato e voluto dall'Ente nell'ambito della valorizzazione di Monte Faito.
Il Concorso, riconosciuto ed approvato dalla F.I.S.E. riuniva cavalieri di rilevanza nazionale e internazionale dell'importanza dei fratelli d'Inzeo, del colonnello Gutierrez ed altri. Contestualmente, nell'ottica della valorizzazione del Monte Faito, oasi ecologica di importanza internazionale anche per la presenza di rare piante e alberi, l'E.P.T. in collaborazione con la Societa Monte Faito e l'Azienda C.S. Turismo di Vico Equense, aveva reallizato un Centro sportivo attrezzato con due piscine di cui una olimpionica, vari campi da tennis, campi di calcio e bocce organizzando stages di tennis e nuoto, campo giochi per bambini.
Collateralmente, erano stati anche tracciati "sentieri" che consentivano passeggiate ed escursione montane fino ad Agerola. Tale valorizzazione del luogo costituiva un grande incentivo per il turismo napoletano e regionale con relativo incremento delle presenze alberghiere della zona.
Tra le iniziative mirate a valorizzare i beni storici e archittetonoci va evidenziata l'istituzione del Centro Icomos- International Council on Monuments and Sites -nel luglio 1980 con lo scopo della conservazione dei monumenti e dei siti ed il cui programma prevedeva lo svolgimento, da una parte di corsi di aggiornamento e formazione professionale e, dall'altra, gli incontri altamente specializzati per lo studio di problemi attinenti al patrimonio culturale.
Il complesso architettonico prescelto quale sede era il complesso Conventuale di Santa Maria del Pozzo in Somma Vesuviana, monumento cinquecentesco tra i più cospicui dell'immediato entroterra campana. Per l'occasione fu realizzata la pubblicazione"La Chiesa e il Convento di S. Maria del pozzo" a Somma Vesuviana. Nel XIX Centenario dell'eruzione del Vesuvio l' E.P.T. di Napoli si impegno a realizzare un'importante mostra documentaria sul Vesuvio nei locali dello stesso Complesso monumentale di S. Maria del Pozzo e a contribuire alla messa in luce di un patrimonio di un inestimabile valore archeologico, storico e umanistico nel riportare alla luce i resti della Villa Augustea in Somma Vesuviana nascosti per secoli dalle ceneri e lapilli dell'eruzione pliniana del 79 d.c. curando l'edizione della pubblicazione "Summa Villa Augustea".
Nel 1979 alla presenza del Ministro del Turismo e dello Spettacolo on. Ariosto è stata inaugurata l'illuminazione realizzata dall'E.P.T.del complesso conventuale di S. Angelo in Formis-Nola mentre a Cimitile si adoperò per la riapertura complesso paleocristiano composto da sei basiliche che furono edificate in un arco di tempo che va da II al XIII secolo d.C..
Tra le numerose manifestazioni piu importanti, per il suo carattere internazionale e dal punto di vista turistico-culturale curate dall'Ente su incarico della Regione Campania bisogna menzionare la Celebrazione del bimillenario della morte di Virgilio con la creazione di un apposito Comitato costituito da esperti, storici, critici del settore.
Il compito specifico del Comitato era quello di attirare l'interesse al patrimonio storico, monumentale, paesistico e culturale del "La programmazione e il Settore turistico"etc.
Tra gli anni 60 e 70 l'E.P.T. realizzò un calendario che ebbe grande successo e consensi per la sua veste storica, turistica e folkloristica.
Contestualmente e in simbiosi con la propria natura istituzionale, l'E.P.T. ha ideato e realizzato : annuario alberghi, bollettino statistico, mappa della città, piantina del golfo ed altri strumenti indispensabili ai visitatori della città e della sua provincia.
Origine
Manifestazioni & Eventi
Ufficio Informazioni
Pubblicazioni
 
   informazionituristiche@eptnapoli.info © 2005 -2009 CID SOFTWARE STUDIO®